Nostri dati quotidiani – Roberto Vacca PDF Stampa E-mail

Nostri dati quotidiani  26/7/2020 – Roberto Vacca - CLASS

 

“Vogliamo sentire le notizie?” chiede il tuo coniuge.

Spesso rispondi di sì. Poi  il telegiornale, in tempo di crisi, racconta soprattutto eventi negativi e li commenta a lungo. Se le situazioni meteo non sono eccezionali, ti senti raccontare in tono neutro, per i capoluoghi di provincia, le temperature massime e minime dell’aria e la pressione atmosferica. Poi i venti, lo stato dei mari. Infine, le quotazioni delle borse valori anche straniere.

Talora  vengono riportati i risultati di sondaggi:  che percentuale dei cittadini interpellati dice che voterebbe per ciascuno dei vari partiti, se ci fossero oggi le elezioni? Quanti pensano che l’economia andrà meglio? Quanti sono pessimisti? I sondaggi hanno difetti ben noti: le domande sono spesso inducenti, le alternative ipersemplificate, le interpretazioni poco attendibili. Buona parte del pubblico non trova queste informazioni molto interessanti. Molti ascoltano distratti anche le notizie più sensazionali: imprese spaziali, scoperte scientifiche, primati sportivi.

Le misure contengono in genere più informazioni che non i sondaggi. Che cosa potremmo misurare in modo automatico per farci  un’idea dello stato del mondo? Sarebbe ragionevole considerare dati relativi agli esseri umani, oltre che all’ambiente.

Leggi tutto...
 
 
© 2020 Il Parere dell ingegnere

Il Parere dell'Ingegnere è una testata giornalistica registrata con Autorizzazione del Tribunale di Roma N. 500 del 29/12/2006
ISSN 2281-5554