DAL 24 APRILE AL CINEMA “GLI INDESIDERATI D’EUROPA” PDF Stampa E-mail

DAL 24 APRILE AL CINEMA “GLI INDESIDERATI D’EUROPA” DI FABRIZIO FERRARO SULLE ORME DI WALTER BENJAMIN ALLA VIGILIA DELLA LIBERAZIONE.
IN ANTEPRIMA NELLE CINEMATECHE E ISTITUZIONI CULTURALI DI TORINO, BARCELLONA, LISBONA, LUBIANA, BERLINO.

 

Dopo la prima mondiale al IFFR – International Film Festival di Rotterdam “Gli Indesiderati d'Europa” di Fabrizio Ferraro uscirà al cinema il 24 aprile e sarà protagonista di un'anteprima d’eccezione il 5 aprile alle ore 20.30 in alcune delle più importanti cineteche e istituzioni culturali europee: al Museo del Cinema di Torino saranno presenti l’interprete Marta Reggio e il produttore Marcello Fagiani, alla Filmoteca di Catalunya in Barcellona saluteranno il pubblico in sala gli attori Pau Riba, Vicenç Altaió, Catarina Wallenstein e Bruno Duchêne, e alla Cineteca di Lisbona saranno presenti il regista Fabrizio Ferraro e l'interprete Euplemio Macrì. Successivamente sono previsti degli appuntamenti alla Cinemateca di Lubiana (maggio) e al Teatro Wolksbuhne di Berlino (giugno)...

Film integralmente europeo, parlato in quattro lingue con attori e cast italiano, spagnolo, francese e tedesco, “Gli Indesiderati d'Europa” sarà proiettato nelle prestigiose istituzioni cinematografiche europee per la prima volta unite in un evento comune, con una diretta skype che farà dialogare i protagonisti del film presenti nelle diverse città.
Un evento unico nel suo genere che riconosce il valore artistico e politico del film, ispirato ad avvenimenti reali avvenuti in Europa a cavallo tra il 1939 e il 1940, lungo i confini che hanno diviso e lacerato l'Europa e che ora più che mai ritornano al centro di nuovi pericolosi conflitti. All’epoca tra i protagonisti di quelle vicende il filosofo tedesco Walter Benjamin.
Lungo la “Route Lister”, tra la Catalogna e i Pirenei sud orientali nel febbraio del 1939 avanzano lentamente i profughi della Guerra civile spagnola. Tra di loro tre miliziani antifascisti.
L’anno successivo un altro gruppo di “indesiderati” attraversa il medesimo sentiero ma in direzione opposta. È la popolazione degli antifascisti europei, stranieri ed ebrei in fuga dalla Francia occupata e “collaborazionista”. Walter Benjamin è uno di questi.
Fabrizio Ferraro è il primo regista italiano a lavorare con il produttore catalano Lluís Miñarro - uno dei maggiori produttori europei di cinema indipendente che ha lavorato, fra gli altri, con Manoel de Oliveira, Albert Serra, José Luis Guerin, Apichatpong Weerasethakul (Palma d’Oro a Cannes 2010), Lisandro Alonso, Naomi Kawase.
Gli indesiderati d’Europa è scritto e diretto da Fabrizio Ferraro e prodotto da Passepartout, Eddie Saeta con Rai Cinema e con il sostegno del Ministero dei beni e delle attività culturali e del Turismo – Direzione Generale Cinema Regione Lazio - Fondo Regionale per il Cinema e l’Audiovisivo. Il film uscirà in sala in Italia a partire dal 24 aprile 2018, distribuito da Boudu in collaborazione con Zomia. Direttore commerciale è Antonio Carloni.

 
< Prec.   Pros. >
 
© 2018 Il Parere dell ingegnere

Il Parere dell'Ingegnere è una testata giornalistica registrata con Autorizzazione del Tribunale di Roma N. 500 del 29/12/2006
ISSN 2281-5554