La Consulta degli Ordini degli Ingegneri della Sicilia sul bonus idraulico PDF Stampa E-mail

Consulta degli Ordini degli Ingegneri della Sicilia – Via Crispi, 120 – 90139 Palermo – tel. 091.581421/6112822 – Fax 091.6111492 – C.F.80027710823

www.consutaingegnerisicilia.it – e.mail: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo – pec: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

 

Al Presidente del

Consiglio Nazionale Ingegneri

Ing. Armando Zambrano

Ai Presidenti degli Ordini

territoriali degli Ingegneri d’Italia

Ai Presidenti delle Federazioni e Consulte

degli Ordini degli Ingegneri d’Italia

Nota inviata via e-mail

E p.c. Ai Consiglieri Delegati degli

Ordini degli Ingegneri della Sicilia

Al Consigliere Nazionale

Ing. Gaetano Fede

Al Sig. Presidente della

Associazione Idrotecnica Italiana

Sezione Sicilia Orientale

LORO SEDI

Prot. n° 201/18 Palermo, 28/11/2018

Oggetto: Disegno di legge di bilancio 2019 (DDL C.1334)

Richiesta di applicazione delle agevolazioni fiscali attualmente previste per gli interventi

relativi a misure antisismiche, agli interventi finalizzati alla riduzione del rischio idraulico.

L’Associazione Idrotecnica Italiana, con la cui sezione regionale collaboriamo

proficuamente da anni, ha avanzato al Governo e ai Gruppi parlamentari una richiesta di

emendamento al Disegno di legge di bilancio 2019, che nel testo presentato alla Camera il

30/10/2018 ed attualmente in discussione, contiene già proroghe ed estensioni al regime delle

detrazioni fiscali per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio esistente. Fra questi interventi

sono incluse, da alcuni anni, le misure finalizzate alla riduzione del rischio sismico (indicate alla

lettera "i").

 

La richiesta formulata dall’AII e da noi caldeggiata, per cui chiediamo l’interessamento delle SS.VV.

 

anche attraverso i parlamentari di riferimento territoriale, è quella di estendere tali agevolazioni

fiscali agli interventi per la riduzione del rischio idraulico, nella considerazione che in Italia il rischio

idraulico non è inferiore a quello sismico e che anzi, le alluvioni avvengono con frequenza maggiore

dei terremoti, anche se colpiscono zone più ristrette e già individuate, delimitate e classificate nei

documenti di pianificazione, già redatti in tutta Italia (PAI e PGRA).

Gli interventi previsti sono quelli relativi all'adozione di misure finalizzate alla riduzione del rischio

idraulico, quali ad esempio la trasformazione delle superfici impermeabili in superfici permeabili, la

realizzazione di opere per conseguire l'invarianza idraulica 1ispetto alle condizioni che preesistevano

all'edificazione, il recupero delle acque meteoriche, gli interventi di delocalizzazione dei fabbricati

esistenti nelle fasce fluviali e nelle aree classificate a rischio nei Piani di Assetto Idrogeologico (PAI)

o nei Piani di Gestione del Rischio di Alluvione (PGRA), e gli interventi sulle sponde dei corsi

d'acqua operati dai proprietari frontisti.

Tale previsione comporterebbe una riduzione delle entrate solo apparentemente, in quanto essa

comporterebbe una riduzione delle spese a carico dello Stato e degli enti locali. Infatti, oltre al

maggiore ritorno fiscale ed ai benefici conseguenti agli investimenti, già ampiamente accettati da

anni per le agevolazioni già vigenti, la norma consentirebbe di ridurre le spese per la riparazione dei

danni evitati, oltre all'incommensurabile beneficio conseguente alla riduzione delle perdite di vite

umane.

Si allega il testo della proposta di emendamento.

          IL SEGRETARIO                                            IL PRESIDENTE

      Danilo Antonio Notarstefano                      Giuseppe Maria Margiotta

 

Firme autografe sostituite da indicazione a mezzo stampa,

ai sensi dell’art. 3, comma 2, D.Lgs., n° 39/93.

 
< Prec.   Pros. >
 
© 2018 Il Parere dell ingegnere

Il Parere dell'Ingegnere è una testata giornalistica registrata con Autorizzazione del Tribunale di Roma N. 500 del 29/12/2006
ISSN 2281-5554