INARSIND SCRIVE AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO

INARSIND

ASSOCIAZIONE DI INTESA SINDACALE

DEGLI ARCHITETTI E INGEGNERI

LIBERI PROFESSIONISTI ITALIANI

Roma, lì 4 giugno 2018

Prot. n. 4052

Al Signor Presidente del Consiglio dei

Ministri

Prof. Giuseppe Conte

Palazzo Chigi

Piazza Colonna, 370 – 00187 ROMA

Pregiato Presidente del Consiglio,

INARSIND, Associazione di intesa Sindacale degli Ingegneri ed Architetti

Liberi Professionisti Italiani, porge a Lei ed al Consiglio che presiede le più

vive congratulazioni e i più fervidi auguri di buon lavoro.

Il momento che il Paese sta attraversando è di grave crisi e colpisce

seriamente anche il mondo della Libera Professione Tecnica, riteniamo pertanto

fondamentale porre una forte attenzione al problema del lavoro e della ripresa

economica, per restituire dignità a tutti i cittadini, che devono veder

giustamente riconosciuto il valore del proprio lavoro sia dal punto di vista

sociale che economico....

Noi Architetti ed Ingegneri Liberi Professionisti auspichiamo di poter

essere, nel prossimo futuro, parte di quel cambiamento da tanto desiderato; di

ritrovare la nostra, a tratti calpestata, dignità professionale ed essere, con

la nostra competenza, artefici della difesa dell’ambiente, del suolo e del

costruito, partecipando alle fasi decisionali in materia di Governo del

Territorio e delle infrastrutture perseguendo il fine della sicurezza e del

miglioramento della qualità della vita della collettività.

Le chiediamo di proseguire e intensificare il dialogo, già aperto in

passato in più sedi, tra liberi professionisti ed Istituzioni, consapevoli che

solamente attraverso un confronto continuo con chi opera giornalmente sul

territorio si può addivenire a scelte politiche ottimali per il paese.

Confidando che questa visione sia da Lei condivisa, ci permetteremo di

inviarLe nel prossimo futuro un breve memorandum in cui espliciteremo alcune

proposte relative ai temi su esposti mettendoci fin d’ora a disposizione per

ogni collaborazione.

Distinti Ossequi

IL SEGRETARIO NAZIONALE

(Dott. Ing. Ivan Locatelli)

IL PRESIDENTE

(Dott. Ing. Michela Diracca)