X International Fest Roma Film Corto - Independent Cinema

 

 X International Fest Roma Film Corto - Independent Cinema

Programma Ufficiale 2018

9 dicembre - Casa del Cinema, largo Marcello Mastroianni, 1 - ore 10,00 - 13,00

Inaugurazione

Sezione Cinema Indipendente - Eventi

L’ESODO (1h,40’) di Ciro Formisano

La vicenda di Francesca che si ritrova a medicare dopo essere stata esodata, e il suo rapporto con la (nuova) realtà e gli altri. Tra questi, la nipote adolescente che vive con lei, sulla scia di una dolorosa esperienza di tossicodipendenza.

Esibizioni dal vivo.

Sezione Musica da Vedere.

THE SECRET(2’,44”) di Matteo Cocca (Tom Tea). Brano strumentale eseguito al pianoforte dall’autore.

Sezione Immagini in versi..... (continua)

 


OFELIA (2’) poesia composta e recitata da Elena Patti.

 

BRANZINO (2’) poesia composta e recitata da Angelo Zabaglio

Sezione Percorsi visivi

E’ TUTTO CINEMA (15’,43”) di Gianni Aureli

Un film nel film per esplorare la sua dimensione fantastica e iperelastica, al contempo. Una riflessione tagliente, ironica, ma assolutamente veritiera della finzione filmica, attraverso i suoi protagonisti: dietro e davanti la macchina da presa.

CI SARA’ TEMPO: (17’,26”) di Simone Cincotti Petrucci

La vicenda sentimentale, fugace ma intensa, tra David e Giulia, entrambi universitari a Roma: il primo nato a New York, ma di origini italiane; la seconda, studentessa furi sede che torna spesso nel suo paese nativo alle porte della capitale. Sezione Nuova Animazione

SIGNAL (1’ - Corea del Sud) di Hwangji Lee

La routine quotidiana, nel vortice di segni e segnali, azioni e (tele)comandi, che hanno finito per sostituirsi a sentimenti ed umanità: specchio di un’evoluzione tecnologica che rischia di tradursi in alienazione.

Sezione Cinema Solidale

SADOCK (3’,30”) di Geraldine Ottier

Sadock è il nome di un artista di strada. Da qui, ed attraverso la finestra di un’abitazione che si affaccia sulla piazza dove dà vita alle sue pittura, l’uomo è testimone involontario di un “l’amore malato”: quello della solare Margherita ed il marito violento. Sarà anche grazie alla sua arte che Sadock troverà il modo di non restare testimone muto.

UN BARBIERE MOLTO SPECIALE (16’,27” ) di Giulia Ciniselli

Il progetto di allestimento di un’opera lirica, voluto dl Comune di Cesano - in provincia di Milano - coincide con l’arrivo di una piccola comunità di richiedenti asilo, africani. Una circostanza che renderà sorprendentemente possibile e, soprattutto, “necessario”, quello che solo qualche settimana prima sembrava quantomeno ardimentoso.

10 dicembre - Nuovo Cinema Aquila, in via l’Aquila, 66/67 - ore 15,00 - 17,00

Sezione Percorsi Visivi

IL LUPO (19’) di Benjamin Thum

Nelle Alpi sudtirolesi è stato deciso l’abbattimento di un lupo. Fabian accompagna il padre durante la battuta di caccia, nella speranza di migliorare il loro difficile rapporto. Ma gli eventi prenderanno una piega inaspettata… CERCHI D’ACQUA (14’,09”) di Franco Bertini e Danny Cecchini

Un gruppo di giovani escursionisti, costeggiano gli argini di un fiume, quando scoprono una bellissima rosa piantata sul greto del fiume. Simone, il capo gruppo, ne è incuriosito e sta per coglierla, quando una voce maschile lo ferma: è quella di Flavio, un uomo di mezza età, che svela di aver coltivato quella rosa come un sacro e romantico rituale..

LA CASA A COLORI (4’,35”) di Matteo Nicoletta

Alcuni bambini, attraverso il gioco dell'immaginazione trovano una via di fuga dalla loro realtà quotidiana.

Sezione Cinema Solidale

MAMME FUORI MERCATO (14’,08”) di Pj Gambioli

Il film sviluppa il tema della difficoltà delle donne madri a collocarsi nel mondo del lavoro e si ispira ad una delle tante storie quotidiane alle quali assistiamo impotenti.

SPEGNI IL CELLULARE (4’,44”) di Gerardo Lamattina

Delle gocce di sangue che scendono…Un mantra ripetuto a se stessa, quasi per esorcizzare la paura. Il ripetersi, ossessivo di un incubo, o la speranza - in una adolescente - che tutto qualcosa possa cambiare…

Esibizioni dal vivo.

Sezione Musica da Vedere

TUTTO INUTILE (2’,44”). Brano composto e prodotto da Giacomo Bertozzini. Cantato da Veriana. .

Sezione Rivelazione d’Attore/Attrice

Da L’UOMO IN PIU’ di Paolo Sorrentino. Monolgo (4’circa), recitato: Federico Palmieri. Sezione Percorsi Visivi

L’ULTIMA RIMA (19’,45”) di Carlo Fracanzani

Una studentessa straniera decide di venire in Italia per scrivere una tesi di laurea su Byron e Shelley e il loro periodo romantico in questo paese. Dopo le difficoltà iniziali, l’incontro con un ragazzo studente di letteratura come lei sarà il modo per dare un senso profondo al suo viaggio.

Sezione Award Winning

GUARDAMI (6’,34”) di Geraldine Hottier

E’ la storia di Giulia Rosa, una bimba di 10 anni che in un tema racconta la sua famiglia, una mamma un po' fuori dal comune e un papà dolce e protettivo. Giulia ci fa entrare nella sua quotidianità, e attraverso i suoi occhi ci rivela quanto per lei la sua famiglia sia la gioia preziosa che un bambino possa desiderare.

Sezione Multimedia Art

GYEOL (1’,44” - Francia) di Jin Angdoo

Un gioco di fiori e colori, leggi della fisica e effetti sorprendenti. E un’allegoria del reale e l’apparente, il sogno e la visione.

Sezione Percorsi Visivi

EYES (13’,24”) di Maria Laura Moraci

Una trovata espressiva degna di nota per porre l’accento sull’indifferenza. Il film è dedicato alla memoria del giovane Niccolò Ciatti, deceduto a Lloret de Mar, a seguito i una rissa con tre ragazzi, davanti agli occhi omertosi di altri coetanei. Sezione Concorso

PRENDITI CURA DI ME (15’) di Mario Vitale

Alice è tormentata da un incubo ricorrente: il trauma, mai rimosso, di una violenza subita. Chiusa in se stessa, la ragazza ha smesso di parlare. Fin quando non incontra Marco: la comune frequentazione di una piccola videoteca, e l’ amore di entrambi per il cinema degli anni ’80, le doneranno un ritrovata serenità.

11 dicembre - Nuovo Cinema Aquila, ore 15,00 - 17,00

Sezione Award Winning

IN PRINCIPIO (19’,51”) di Daniele Nicolosi

Un uomo si sveglia in un mondo post apocalittico, nel quale pochi superstiti vagano sulla Terra come ombre inquiete. Nel suo lungo peregrinare, l’uomo incontra un vecchio sopravvissuto, intento a consumare un frugale pasto all’interno di un edificio abbandonato. I due si dividono la magra cena ed iniziano un dialogo dai risvolti sconcertanti…

Sezione Laboratorio Scuola

ADDOLORATA E LUCIA (10’,12”) di Daniele Cascella

Realizzato con gli studenti dell’Istruzione Secondaria “Michele Dell’Aquila” di San Ferdinando di Puglia (BT)

Rievocazione del tragico episodio avvenuto a Barletta il 12 settembre del ‘43 - con l’uccisione di dieci vigili urbani e due netturbini da parte dai soldati tedeschi della Wehrmacht - e le figure di due donne coraggiose, Addolorata Sardella e Lucia Corposanto che, incuranti del pericolo, salvarono il vigile Francesco Paolo Falconetti, l’unico sopravvissuto dalla strage.

Sezione Concorso

I WAS (15’,07”) di Gianfranco Boattini

Come nell'opera di Shakespeare le tre streghe predicono al Macbeth che sarà signore di Cawdor e Re di Scozia; qui le tre figure femminili, protagoniste velate e camaleontiche nel celarsi, svelano ad un io bambino inconsapevole la possibilità che ogni uomo ha di liberare lo schiavo che si sente libero. Esibizioni dal vivo.

Sezione Musica da Vedere. Esibizioni dal vivo

IMPRESSION SOLEIL LEVANT (4’,35”) di Andrea Magliocchetti. Brano strumentale eseguito alla chitarra classica dall’autore.

Sezione Rivelazione d’Attore/Attrice

Scena tratta dalla commedia IL DIARIO SEGRETO di Danny Cecchini (3’) Recitata da Martina Maglietta

Sezione Cinema Solidale

VADO L’AMMAZZO E TORNO (14’,43” ) di Pietro Birindelli

E’ la vicenda di Ezio, un artista di strada che vive nella periferia del Trullo. Come una sorta di moderno Robin Hood vestito da pistolero, Ezio aiuta il padre malato e in gravi condizioni economiche cercando potenziali persone da derubare: ricche e «morte dentro». Ma l’incontro con la benestante Isabella lo porterà a scoprire una realtà diversa da quella immaginata..

FOGLIE DI PRIMAVERA (10’ ) di Giulia Amati

Nel buio della notte una ragazza cerca una punto di riferimento per avanzare. Le immagini che le appaiono in sogno le indicano la direzione in cui procedere per superare le proprie paure. Il film è il risultato di un laboratorio audiovisivo tenuto presso la struttura terapeutico-riabilitativa “Ripa Grande”, a Roma.

Sezione Concorso

ABSENCE (17’,35”) di Valentina Romanelli

La perdita di un affetto come “occasione” per riflettere sull’assenza/essenza del vivere quotidiano oltre la ritualità del quotidiano; la ricerca dell’intimità più segreta. Sezione Percorsi Visivi

LA STLLA COMETA (19’) di Andrea Mazzaccavallo

C’è un presepe molto speciale ai piedi della Piccole Dolomiti vicentine: è costruito con la cura e la presenza della comunità della contrà Bariola. Un presepe meccanico e vivente, che si nutre della diverse competenze degli abitanti e, in taluni casi, perfino dei loro tratti somatici.

ALBA (4’) di Samantha Cito

Alba è una donna appassionata e ambiziosa. Cerca di ricordare quando ha iniziato a smettere di credere in sé stessa, e d'inseguire i propri desideri. Il suo compagno ha ridicolizzato le sue aspirazioni. Senza amore, una quotidianità violenta ha invaso la sua vita per anni, fno al tragico epilogo.

Sezione Percorsi Visivi

ABCD (8’,06” ) di Daniele Morelli

In una realtà postmoderna il linguaggio verbale tra gli esseri umani è proibito. Per comunicare, le persone utilizzano dei fogli, preparati precedentemente, immaginando le future conversazioni, e si incontrano presso il ristorante ABCD. Quando, però, un ragazzo non riesce a comunicare le emozioni che prova per un’altra persona si crea un cortocicuito.

Cinema Caravaggio, via Paisiello, 24 - ore 18,45

Sezione Concorso

THE ESSENCE OF EVERYTHING (20’) di Daniele Barbiero

Gea e Lucius si conoscono su un’app d’incontri, soltanto che lei è Vita e lui è Morte. O, meglio, la loro impersonificazione, travestiti in forma umana per adempiere ai loro rispettivi doveri. S’incontrano nella più imbarazzante e disastrosa cena romantica dell’inizio dei tempi…

12 dicembre - Nuovo Cinema Aquila, ore 15,00 - 17,00

Sezione Percorsi Visivi

ACQUA PARK JUMBO (20’) di Mauro Falsini

Naima è una ragazza nord africana sopravvissuta alla traversata del mar mediterraneo e rimasta sola con i suoi ricordi di bambina felice, trascorsi con il suo migliore amico Ahmad. Un giorno viene invitata a fare un viaggio in auto insieme a tre persone di origine europea. Il viaggio diventa metafora delle contraddizioni della società contemporanea.

Sezione Microcorti

A MEMORIA (1’) di Stefano Pelleriti

Nella piazza di Lammari, frazione rurale di Capannori in lucchesia, una lapide ricorda cinque bambini che il 27 aprile del ’44 morirono giocando con un ordigni inesploso. La vita di oggi scorre indifferente o qualcosa rimane di la storia recente che ha interessato i luoghi dove ora abitiamo?

Sezione Cinema Solidale

MIA (6’,27” ) di Mario Spinocchio

Mia è una donna innamorata incapace di “vedere”, “ascoltare”. Vittima di violenze da parte del compagno. Percossa e

segregata, Mia è un'anima da salvare. E la consapevolezza latente che è indispensabile reagire.

EMBODIMENT (17’ ) di Edwige Pezzulli e Giuilia Prizzitano

Jennifer, Laura, Kiebpoli, tre donne partite dal proprio corpo per tentare di raggiungere i desideri più intimi. Tre storie, tre forme, tre modi diversi di vivere la propria. Un bisogno comune: quello di riappropriarsi della propria identità individuale. Sezione Nuova Animazione

ALEGRIA ( 4’ - Ungheria / Argentina) di Katalin Egely

Per molto tempo, l'essere umano si sta separando dalla natura, pensando che sia superiore ad esso. Ma, nel suo nuovo ambiente, sta soffrendo l'isolamento che comporta. Come si può sentire di nuovo l'unità?

Sezione Concorso

DESTINO (17’ - Italia / Romania) di Kristina Cepraga Goodwin

Fatima è una mamma iraniana che in fuga dalla guerra trova rifugio con il suo bambino in un centro sociale di Roma. Il destino vuole far incontrare Fatima con Roberta, una poliziotta, mamma di un compagno di scuola .del figlio. La storia inizia all’alba e finisce la sera. Un dramma sociale che racconta la solitudine al femminile.

Esibizioni dal Vivo.

Sezione Immagini in versi

LIQUIDI (4’) Poesia composta e recitata da Serena RitarossiI

Sezione Rivelazione d’Attore/Attrice

Dalla Tragedia LE COLPE DEI PADRI RICADONO SUI FIGLI. Monolgo di Cassandra, recitato da Elisa Galasso

“ “ “ “ “ “ “ “ Monologo di Emone, recitato da Simon Giglio

Sezione Mostre

NEL CORSO DEL TEMPO (1’,53” - Francia) di Aurore Ajalbert

L’autrice ci mostra - nell’arco di un anno - il mutare delle stagioni: dalla primavera all'inverno, scegliendo la natura, al pari degli animali come filo conduttore. Sezione Multimedia Art

Sacra Electricity (1’ ) di Eleonora Mozzi

Trasposizione visionaria di una chitarra elettirca, dove la “sacralità” risiede nell’enigma del “trascendenza del suono”, prima che della musica.

Sezione Percorsi Visivi

INTERNOS (17’’) di Roberto Pantano

Lucio, insegnante di italiano residente in Francia, vive un profondo disagio esistenziale da quando una sceneggiatura cinematografica scritta insieme ai suoi amici lo vede protagonista di un tragico destino. Deriso per questo suo atteggiamento, Lucio si vota a un gesto estremo che evidenzia la decadenza di costumi e sentimenti del nostro vivere.

NEL SUO MONDO (10’ ) di Cristian Scardingno

Una bambina di sette anni entra in un bagno pubblico di un aeroporto. Chiusa in un piccolo spazio si accorgerà che la differenza tra suo mondo e quello degli adulti. E in pochi minuti la sua vita cambierà.

13 dicembre - Spazio WE GILL Largo Ascinaghi, 5 - ore 10,00 - 13,00

Incontro-dibattito sul tema: “Oltre i reciproci sospetti: indagine del rapporto, spesso contradditorio e irrisoluto tra cinema e letteratura”

Interviene Stefano Jachetti, autore del Libro: “Laura Morate in punta di piedi”

Sezione Cinema Indipendente - Eventi

I FIGLI DELLO STUPORE - La beat generation italiana (52’,31) di Francesco Tabarelli

Un documentario che indaga l’influenza della letteratura americana della letteratura beat americana sull’esperienza di vita e di scrittura di autori ed intellettuali emergenti da ’50 agli anni ’70. Con le testimonianze dei protagonisti di allora. Sezione Award Winning

MENU’ NOIR (15’ ) di Alfredo Mazzara

Cinque donne a cena, intorno ad un piatto di ragù, svelano meschinità e debolezze, rancori - a lungo celati - solitudine. E la menzogna che domina “l’umano agire.

Sezione Cinema della memoria

BLEU SCREEN (16’,50”) di Riccardo Bolo

DIMENTICATA MILITANZA (16’,47”) di Patrizio Partino

FUORI PROGRAMMA (16’,07” ) di Paolo Fragomeni

MASSIMINO (15’,37” ) di Massimo Masotina

Tavola rotonda: “Roma, cinema aperto” . Indagine e prospettive del (nuovo) cinema italiano: le Nuove Estetiche e la necessita di innovative strategie produttive/distributive.

13 dicembre - Nuovo Cinema Aquila, ore 15,00 - 17,00

Sezione Percorsi Visivi

MEDIUM (16’,19”) di Donato Marcello Radice

Il commissario Mantovani si fa convincere dai suoi sottoposti, a bussare alla porta della signora Cagliostro, famosa medium della città. Questa, a quanto pare, sembra rimanere l’ultima strada da percorrere per ritrovare la piccola Elena Anselmi, figlia di un ricco commerciante, sparita in strane circostanze.

LA RICCHEZZA DI NAPOLI (15’) di Loris Arduino

Un Pulcinella, ormai avanti con l’età, tenta di attirare ancora l’attenzione degli indaffarati passanti, con la sua arte. Ma il risultato è di ritrovarsi circondato dalla più lacerante indifferenza.

Sezione Mostre

DIALOGUE SURREALISTE (1’,50”) di Maurizio Ganzaroli

Il dialogo tra artisti internazionali ed il maestro Farina che lo ha portati in Italia, al Palazzo Diamanti di Ferrara.

Sezione Award Winning

ANNA & BASSAM (10’ ) di Davide Rizzo

Un ragazzo pakistano di nome Bassam. Troscorre finalente un pomeriggio con Anna, una ragazza lettone di cui è innamorato. Lei sembra ricambiarlo, e tuttavia l’attentato parigino al locale Bataclan, sembra frantumare nel ragazzo ogni certezza. Sezione Multimeia Art

BIRHPLACE (5’ - Indonesia / Paesi Bassi ) di Silvan Der Woerd & Jorik Dozy

La storia simbolica di un uomo che arriva su una Terra perfetta e trova la sua nemesi sotto forma di inquinamento oceanico.

Sezione Cinema Solidale

CRISTALLO (15’ ) di Manuela Tempesta

Le storie di Elena e Sofia: due vicende che s’intrecciano e ci svelano un mondo di violenza. Il mondo di solitudine e di patimento che riserva un “amore malato”.

Sezione Musica da vedere

AGOSTO (3’) di Francesca Celiberto, cantata dall’autrice.

Sezione Immagini in versi

E POI ANDO’ VIA IL VENTO (4’) Poesia composta e recitata da Michele Papa

Sezione Cinema Solidale

SMILEY (15’) di Daniele Di Mauro

In un centro per persone con disagio psichico, due pazienti decidono di aiutare un ragazzo appena arrivato a ritrovare l’amore perduto. La ricerca li porterà ad addentrarsi nelle vie della città di Catania e ad incrociare personaggi un po’ strampalati che li aiuteranno nell’impresa. Sezione Multiemdia Art

THE WHEEL/ LA RUOTA ( 9’ - Germania / Irlanda / Italia) di Daniela Lucato

Il film parla dell’abbandono dell’infanzia e dell’entrata nel mondo adulto. Un bambino vive questo passaggio proiettandosi in due personaggi che rappresentano simbolicamente il mondo incontaminato dell’essere bambini, destinato a soccombere The Wheel/La Ruota è nato come un progetto di teatro danza in collaborazione con la filosofa Sara Fortuna.

Sezione Percorsi Visivi

L’INIZIO (5’,41” ) di Piergiorgio Seidita

Due fratelli, un evento drammatico che diventa detonatore di emozione profonde, ma anche catarsi. Perché è solo nell’incontro di “anime” che è possibile alimentare la speranza.

Sezione Multimedia Art

IL SENTIRE DELL’OCCHIO ( 5’,31” ) di Alessia Cecchet

Il concetto di morte attraverso una lente postumanista: il modo in cui l’uomo percepisce «l’altro», l’animale, che si trasforma nel momento in cui incontriamo la sua morte.

Sezione Cinema Solidale

REWIND (10’41”) di Luca Molitisanti

Una ragazza si sta dirigendo in teatro per fare un’audizione. Prima di lei si alternano un mimo, una ballerina e un mago, ma è il suo monologo a catturare l’attenzione della regista. Racconta di un ladro, di indifferenza verso il prossimo e d gioco d’azzardo. Ci ritroviamo catapultati nelle scene descritte, poi di nuovo con lei sul palco: nella vita non c’è il tasto “rewind”, non c’è una doppia chance.

Sezione Percorsi Visivi

DON’T WAIT ( 3’) di Lain

Sezione Percorsi Visivi

IL NOME CHE MI HAI SEMPRE DATO (7’,22” ) di Giuseppe Alessio Nuzzo

Il film è ispirato ad una storia vera a Gaeta e finita sulla stampa. Un anziano vedovo, porta ogni giorno la foto dell’amatissima moglie scomparsa sul lungomare, dove tutto ebbe inizio. Dopo uno scatto fatto a sua insaputa e diventato virale.

14 dicembre - Nuovo Cinema Aquila, 9,30 - 13,00

Giornata a tema.

Proiezione di film delle Sezione Calcio Solidale (*)

Presentazione del progetto “Ragazzi in campo”, a cura della Fondazione Roma Solidale - Onlus

16 dicembre - Casa del Cinema, 17,00 - 20,30

Chiusura del Festival.

Presenta l’attrice Valentina Melis

Proiezione dei film delle sezioni “Concorso” e “Cinema Solidale”

Cerimonia di premiazione.

(*) La definizione della selezione ufficiale è in via di definizione