Noemi e le star del pop italiano protagonisti di un concerto gratuito per sensibilizzare sul tumore
Noemi e le star del pop italiano protagonisti di un concerto gratuito per sensibilizzare sul tumore al seno metastatico. Appuntamento il 10 ottobre all’Auditorium della Conciliazione

Un grande concerto gratuito aperto al pubblico per dare voce alle donne con tumore al seno metastatico: appuntamento giovedì 10 ottobre alle ore 20 a Roma, all’Auditorium della Conciliazione, per l’evento live conclusivo del contest “ Play! Storie che cantano”. Noemi è la madrina della serata, che vedrà ospiti tra gli altri Francesco Sarcina de “Le Vibrazioni”, Roy Paci, Diodato, Enrico Nigiotti, Bianca Atzei.
La serata vedrà esibirsi i 5 giovani artisti finalisti del contest “Play! Storie che cantano”, selezionati tra i tanti partecipanti che hanno voluto proporre dei brani musicali ispirati alle storie delle donne con tumore al seno metastatico. Matteo Arpe Mole, Cristiano Turrini, Gloria Galassi, Rebecca Pecoriello e Luca Ricozzi condivideranno il palco con i grandi artisti protagonisti dell’evento e uno tra loro verrà proclamato dalla Giuria vincitore del contest e premiato con la promozione del brano, in collaborazione con una delle Case discografiche più importanti del panorama musicale italiano.

Il contest musicale online “Play! Storie che cantano”, in radio partnership con RDS, è stato realizzato nell’ambito della campagna di sensibilizzazione “Voltati. Guarda. Ascolta. Le donne con tumore al seno metastatico” promossa da Pfizer, con il patrocinio di Fondazione AIOM e in collaborazione con Europa Donna Italia e Susan G. Komen Italia, per rompere il muro di silenzio intorno a questa malattia.

Noemi, talento indiscusso e ‘big’ della scena pop italiana, ha associato il suo volto e la sua voce alla campagna come testimonial, coach, performer e giurata.

« La musica, da sempre, unisce – dichiara Noemi  sono diventata testimonial perché mi sono resa conto che la musica avrebbe potuto raccontare le storie di queste coraggiosissime donne, e allo stesso tempo fortificarle. Credo che vedere le loro esperienze in musica le renderà orgogliose e darà loro la forza necessaria. Siamo veramente soddisfatti per il grande lavoro fatto dagli artisti che hanno saputo cogliere il senso e le sfumature delle storie di queste pazienti attraverso la narrazione sulla quale ci siamo più volte soffermati tutti noi durante i diversi incontri che ci hanno visti partecipi. Abbiamo cercato di capire i brani che più si sono avvicinati a questo sentimento e speriamo di essere riusciti nell’intento di portare i migliori brani e i migliori cantanti alla finale».

L’ingresso all’evento musicale live è gratuito e aperto a tutti con prenotazione online su https://www.voltatiguardaascolta.it/partecipa-a-play/