DIECI ANNI DI BIF&ST PDF Stampa E-mail

DIECI ANNI DI BIF&ST
la nuova edizione, dal 27 aprile al 4 maggio, ospiterà l’omaggio a Ennio Morricone, la performance live di Lina Sastri, e la proiezione dell’edizione restaurata di “Polvere di Stelle”.

 

Le prime anticipazioni del programma 2019

Scarica qui il pdf

 

Si svolgerà dal 27 aprile al 4 maggio 2019, l’edizione del decennale del Bif&st - Bari International Film Festival, presieduto dalla regista Margarethe von Trotta e ideato e diretto da Felice Laudadio. Oltre che nel Teatro Petruzzelli e nel Multicinema Galleria, il festival coinvolgerà anche altri teatri di Bari, a cominciare dal restaurato Teatro Margherita, e della Città Metropolitana di Bari.

 

A Ennio Morricone, che ha da poco compiuto 90 anni, il festival, con il Centro Sperimentale di Cinematografia e la sua Cineteca Nazionale, regala un grande tributo composto da 44 film scelti fra gli oltre 520 titoli della sua immensa filmografia - da “I basilischi” di Lina Wertmüller a “Baarìa” di Giuseppe Tornatore - da lui musicati.

 

Per festeggiare il decennale, inoltre, tutt’intorno al Teatro Petruzzelli, su grandi pannelli, una mostra fotografica sui personaggi coinvolti nei primi 10 anni (a partire dall’edizione zero del 2009). Verranno invitati a Bari i vincitori delle sezioni competitive ospitate in passato ma anche molte personalità italiane e straniere del cinema e della cultura che nei primi dieci anni (dal 2009 in poi) hanno ricevuto il “Federico Fellini Award” e/o hanno tenuto le Lezioni di Cinema.

Oltre alle consuete Lezioni di cinema mattutine, il Teatro Petruzzelli ospiterà in concorso dodici film nella sezione pomeridiana Panorama internazionale, valutati da una giuria internazionale presieduta da un regista europeo, e sette film nella sezione serale Anteprime internazionali (non competitiva). Da segnalare che due film presentati lo scorso anno al Bif&st sono stati designati per il Premio Oscar 2019 per il miglior film straniero: What will people say di Iram Haq per la Norvegia e La douleur di Emmanuel Finkiel per la Francia.

Tra i grandi Eventi Speciali del Bif&st 2019 ci saranno la proiezione del film muto Napoli che canta (1926) di Roberto Roberti (padre di Sergio Leone) con esecuzione dal vivo della cantante e attrice Lina Sastri - accompagnata da cinque musicisti - di canzoni della grande tradizione musicale napoletana; e la presentazione, con copia restaurata dalla Cineteca Nazionale del CSC e in anteprima mondiale, del film Polvere di stelle di Alberto Sordi con Monica Vitti, girato in parte a Bari, in particolare al Petruzzelli (interni ed esterni) nel 1973.

Come ogni anno, il festival conferirà ogni sera il prestigioso Federico Fellini Platinum Award For Cinematic Excellence - che riproduce in platino il profilo di Fellini disegnato da Ettore Scola - ad alcune importanti personalità del cinema e della cultura.

Torna anche in queste edizione la sezione Cinema e Scienza, dal titolo “L’acqua, la sete, le guerre”, un ciclo di proiezioni che saranno seguite da un incontro con scienziati e specialisti del CNR - Consiglio Nazionale delle Ricerche, dell’INGV - Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e dell’INAF - Istituto Nazionale di Astrofisica.

Da segnalare anche “Intolerance” la retrospettiva di 14 film sul tema dell’intolleranza e della violenza.

Promosso dalla cattedra di Diritto internazionale della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Bari è in preparazione un ciclo di 5 film storici che offriranno lo spunto, in sede di discussione successiva alle proiezioni, per affrontare l’attualissima, tragica vicenda delle torture.

 

Verranno inoltre organizzati alcuni laboratori intorno ai mestieri del cinema: Laboratorio di scenografia a cura dello scenografo Marco Dentici, di cui al Colonnato della Provincia verrà proposta una mostra di scenografie; Laboratorio di costume a cura della costumista Lia Morandini; Laboratorio di regia e recitazione a cura del drammaturgo, regista e attore Amedeo Fago.

Il Bif&st, posto sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, è promosso dalla Regione Puglia presieduta da Michele Emiliano, con l’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale retto da Loredana Capone, con la collaborazione del Comune di Bari e del sindaco Antonio Decaro. È prodotto dalla Fondazione Apulia Film Commission presieduta da Maurizio Sciarra e diretta da Antonio Parente. Ettore Scola è il presidente onorario del Bif&st.

Collaborano al festival l’Università degli Studi, il Politecnico di Bari e Aeroporti di Puglia; si avvale della sponsorship di Confindustria Bari e BAT presieduta da Domenico De Bartolomeo; ANCE Bari e BAT presieduta da Beppe Fragasso; Gruppo Menelao di Michele Boccardi; Gruppo Marino/Renauto; Monile/MarioMossa Gioielliere.

Media partner del Bif&st sono RAI, Corriere della Sera/Corriere del Mezzogiorno, La Gazzetta del Mezzogiorno, La Repubblica, IlikePuglia.

 

 

 
< Prec.   Pros. >
 
© 2018 Il Parere dell ingegnere

Il Parere dell'Ingegnere è una testata giornalistica registrata con Autorizzazione del Tribunale di Roma N. 500 del 29/12/2006
ISSN 2281-5554