VI Edizione degli Stati Generali del Verde Pubblico PDF Stampa E-mail

Lunedì 23 novembre il Comitato per lo sviluppo del verde pubblico ha organizzato, con partecipazione da remoto, la VI Edizione degli Stati Generali del Verde Pubblico con ben quattro sessioni che forniscono elementi di conoscenza e di discussione di varia natura.

 

Nella I e IV sessione, a partire dall'intervento del Ministro Sergio Costa, si forniranno elementi strategici per sostenere da diverse angolazioni l'importanza di essere coerenti con il   New Deal europeo e, in particolare, con il tavolo del Recovery Fund. In queste due sessioni sarà quanto mai interessante vedere come sia possibile far interagire la politica nazionale ed europea con i programmi di grandi imprese e istituti di credito legati comunque dal desiderio di realizzare gli obiettivi della sostenibilità e della green economy.

 

 

 

Nella II sessione, riprendendo il tema di “Più natura in città e più città nelle zone interne”, si cercherà di ipotizzare la trasformazione dei sistemi urbani mediante la messa a dimora di 50.000.000 di alberi (albero giusto al posto giusto) nelle aree metropolitane e nelle città con più di 50.000 abitanti per  migliorare la salute dei cittadini, contribuire alla rigenerazione urbana, favorire la mitigazione e l'adattamento ai cambiamenti climatici, il collegamento ecologico funzionale e strutturale con le aree interne, tutelando la biodiversità e la piena efficienza dei servizi ecosistemi. Sarà anche molto interessante avere conferma sulla possibilità di utilizzare solo specie autoctone coerenti con la vegetazione naturale locale e di produrre e mettere a dimora, con la collaborazione dei Carabinieri Forestali, di Coldiretti e delle imprese private, il numero programmato di alberi in pochi anni.

 

Nella III sessione si discuterà delle problematiche amministrative, tecniche e scientifiche collegate non solo alla messa a dimora, ma alla manutenzione e gestione del patrimonio verde urbano a partire dalle alberate. Tutto ciò con le complesse ricadute anche di natura giuridica che interessano e coinvolgono cittadini e operatori del verde urbano.

 

Le quattro sessioni si rivolgono al mondo della ricerca e delle professioni che operano nel territorio. Mi auguro una vasta partecipazione.

Invito i colleghi che insegnano nelle scuole e nelle università a coinvolgere gli studenti (DAD), dato che tutto l'evento si svolgerà in remoto.

 

ATTENZIONE

la partecipazione alle diverse SESSIONI prevede il collegamento a diverse piattaforme.

Verificare sul flyer del programma gli orari e i link da utilizzare!!

 

Si comunica inoltre che il 24 novembre, dalle 10.30 alle 13.00, ISPRA ha organizzato un interessante side event degli Stati Generali “VERDE E BENESSERE IN CITTA’ AI TEMPI DEL COVID-19”.

I dettagli del programma si possono scaricare dal sito ISPRA.

 

Saluti cari,

Carlo Blasi  

 

--

Prof. Emerito Carlo BLASI

Direttore Scientifico

Centro di Ricerca Interuniversitario

"Biodiversità, Servizi Ecosistemici e Sostenibilità" (CIRBISES)

Sapienza Università di Roma

 

Presidente

FONDAZIONE PER LA FLORA ITALIANA

Sito WEB Fondazione per la Flora Italiana

 

tel. +39 06 49912642 / +39 06 49912420

Sito WEB Carlo Blasi

Skype: Carlo Blasi

 
< Prec.   Pros. >
 
© 2020 Il Parere dell ingegnere

Il Parere dell'Ingegnere è una testata giornalistica registrata con Autorizzazione del Tribunale di Roma N. 500 del 29/12/2006
ISSN 2281-5554